Il blog di Localiditalia.it

Itinerari d'Italia: Cagliari

Scopriamo il capoluogo della Sardegna

Condividi

Oggi per la Rubrica itinerari d’Italia, vi portiamo in Sardegna, a Cagliari, splendida città ricca di storia, racchiusa tra il mare azzurro e le rocce di calcare bianco. Passeggiando per le sue strade troverete cultura, arte e numerose testimonianze di tutte le civiltà che l’hanno abitata. Poi, tante meraviglie naturali: splendide spiagge, aree lagunari e parchi verdi senza dimenticare la buona cucina

Il centro storico di Cagliari è piuttosto raccolto e può essere visitato a piedi  Prima tappa è senza dubbio da Piazza Costituzione, dove si erge l’impprivilegiata e mozzafiato sull’intera città e sul suo porto. Nella parte più alta della rocca si incontrano la Torre di San Pancrazio, alta 30 metri e costruita nel trecento e quella dell’Elefante, chiamata così per via del piccolo elefante di pietra posto su un lato. Da qui si raggiunge la Piazza Castello dove si affaccia uno dei monumenti simbolo di Cagliari, la cattedrale di Santa Maria e il sontuoso Palazzo Viceregio, antica residenza dei viceré spagnoli e dei re piemontesi.

Sempre nella parte alta del quartiere di Castello si entra nella Cittadella dei Musei, un vero e proprio polo culturale che comprende la Pinacoteca nazionale, il Museo archeologico e di arte orientale oltre alla Mostra delle cere anatomiche di Clemente Susini.

A questo punto, raggiungete il quartiere Spampace, tutto di vie strette e ciottolose e splendide chiese, come quella dedicata a San Michele, tra i maggiori esempi di barocco spagnolo seicentesco e la chiesetta di Sant’Efisio, protettore di Cagliari: da qui ogni anno, il primo maggio, parte la famosa Sagra di Sant’Efisio, una sfilata di costumi tradizionali provenienti da ogni angolo della Sardegna.

 La strada principale di Cagliari via Roma, caratterizzata da sampietrini, palme e da un lungo porticato: qui troverete negozi, bar e gelaterie, oltre che il Palazzo Civico di Cagliari e, di fronte, una splendida vista sul porto e il meraviglioso lungomare della città.

Dalla via Roma, attraversando caratteristici vicoli, si giunge al quartiere della Marina, un rione pittoresto e multietnico ricco di botteghe artigiane, piccole oreficerie e tante trattorie dove gustare la deliziosa cucina tradizionale sarda. A questo proposito, vi ricordiamo cosa dovete assolutamente assaggiare nel vostro soggiorno cagliaritano. 

Tra i primi spiccano i Malloreddus a sa campidanesa gli gnocchetti sardi, la più classica delle paste della Sardegna , tra i secondi Sa burrida a sa casteddaia, piatto molto particolare preparato con gattuccio marino, noci e aceto e tra i dolci ricordiamo Candelaus, piccoli dolcetti a base di mandorle, vanillina, fiori d’arancio e scorza di limone.

Foto da wikipedia

Parole chiave