Il blog di Localiditalia.it

Rubrica ricette: olive ascolane

Pensavate fosse impossibile preparle in casa? Eccovi la ricetta.

Condividi

La scorsa domenica vi abbiamo fatto scoprire Torre di Palme, splendido borgo in provincia di Fermo. Ci ricolleghiamo proprio alla regione delle Marche per introdurvi la ricetta di oggi. Quale piatto vi viene in mente se non le olive ascolane?

Gustose olive ripiene e impanate: uno scrigno di sapori in un morso solo. Pensate sia impossibile prepararle in casa? Vi sbagliate. Certo, sarà impegnativo ma vi diremo come fare.Come tutte le ricette tradizionali,  non mancano le varianti ma una cosa è certa: secondo la tradizione per il ripieno si utilizza carne di maiale e manzo! . Le origini delle olive all’ascolana come le conosciamo oggi sarebbero nobili; si narra la narra che furono i cuochi della famiglie aristocratiche del Piceno ad inventare questa ricetta per consumare le riserve di carne che avevano a disposizione .

Ma veniamo agli ingredienti. Per 6 persone occorrono : 500 g. di olive ascolane, 400 g. di carne di manzo magra, 150 g. di carne di maiale magra, 50 g. di carne di pollo magra, 1 uovo, cipolla q.b., carota q.b., sedano q.b. vino bianco q.b., sale q.b., scorza di limone q.b., pepe e poi per la frittura avrete bisogno di 2 uova, pane grattugiato, farina bianca e olio extravergine d’oliva o di semi di girasole.

Per prima cosa, per preparare delle gustose olive all'ascolana, tritate le verdure e fatele rosolare con poco olio extravergine d'oliva, aggiungete i tre tipi di carni e lasciate cuocere lentamente a fuoco basso, sfumando con il vino bianco. Aggiungete sale e pepe. Sciacquate sotto acqua corrente le olive, in questo modo perderanno il sale in eccesso. 

Denocciolate tutte le olive con l'apposito attrezzo, in modo tale da lasciarle intere. Con un coltellino da cucina a lama liscia, tagliate a spirale l’oliva senza spezzarla partendo dal picciolo, dovete ottenere una spirale. Quando il composto di carne sarà cotto e intiepidito, frullatelo in un mixer e aggiungete, noce moscata, scorza di limone, parmigiano e uova. Formate quindi delle palline grandi come nocciole. Sistemate il ripieno all'interno di ogni singola oliva e richiudete le olive. 

Panate le olive passandole prima nella farina, poi nell'uovo ed infine nel pangrattato. Friggete in una casseruola le olive fin quando non saranno ben croccanti e disponetele via via su un piatto con della carta da cucina, per privarle dell'olio in eccesso e gustatele calde.

Foto da Wikipedia