Il blog di Localiditalia.it

Borghi d'Italia: Buonvicino

Alla scoperta della cittadina calabra inserita tra I Borghi più Belli d’Italia.

Condividi

Proprio ieri a Buonvicino, provincia di Cosenza, si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna della bandiera I Borghi più Belli d’Italia. Alla  cittadina calabra è stata riconosciuta la notevole bellezza del centro storico nonchè paesaggistica. Buonvicino si trova a 400 metri di altitudine, affacciato sulla vallata del Torrente Corvino, nella Riviera dei Cedri. Il territorio che circonda il borgo si estende tra il Tirreno e la zona sud del bellissimo Parco Nazionale del Pollino : distese verdi, ruscelli, cascate e punti più rocciosi a perdita d'occhio incorniciano Buonvicino. Scopriamo insieme qualcosa di più di questa cittadina nella nostra rubrica domenicale dedicata ai Borghi d'Italia.

Partiamo proprio dagli immediati dintorni di Buonvicino. In località Madonna della Neve, sulla montagna che sovrasta il centro storico a 750 mt di altitudine, si trova un Santuario dedicato alla Vergine della Neve che risale al XVII secolo. Da questo punto si può godere di un panorama suggestivo, che spazia dal Golfo di Policastro alla Sicilia, attraversando la catena Appenninica. Assolutamente da vedere. Poco distante dall’attuale centro storico, a 967 mt s.l.m., é presente la località di Sasso dei Greci: un sito medievale di particolare rilevanza della zona.

Buonvicino ha dato i natali a San Ciriaco e proprio la statua del santo si erge a protezione del paese. Al martire è dedicata una Chiesa, costruita nel 1500, dove  sono conservate le reliquie e la statua argentea di San Ciriaco Abate. Il patrono di Buonvicino visse da anacoreta in una Grotta che è situata nei pressi del Torrente Corvino ed è un vero spettacolo: col tempo l’acqua ha modellato le rocce, fino a farle sembrare delle statue. 

Buonvicino ha molto a cuore la propria storia e tradizioni. Nel 2014 è stato inaugurato Il Museo Civico del Comune , intitolato “Museo del gusto e delle tradizioni popolari”, nato proprio con l’intento di conservare, valorizzare, tutelare e far rivivere la memoria storica di Buonvicino.

Cosa assaggiare

La visita a Buonvicino non può prescindere da un assaggio dei prodotti tipici del territorio: sapori forti e genuini. Come in tutta la Calabria, notevole la pasta fresca, le cipolle, il peperoncino. Molto utilizzata la capra, sia le sue carni per ragù e secondi che i prodotti caseari come il Caprino della Limina. Troverete spesso l'origano selvatico, uno degli aromi più tipici dell'intera provincia e vi consigliamo di provare l'Amaro Silano, liquore di erbe e essenze aromatiche.

Foto da www.turiscalabria.it