Il blog di Localiditalia.it

Sfogliatella

La ricetta del dolce tradizionale napoletano.

Condividi

Napule tre cose tene e belle 'o mare'o 'Vesuvio e 'e sfugliatelle”, così recita il detto. Certo, ci sarebbero da aggiungere la pizza, il caffè e tante altre prelibatezze della cucina partenopea ma la sfogliatella è senza dubbio uno dei simboli di Napoli. Da turisti, sarà impossibile non restare inebriati dal profumo di questo dolce, camminando per la città. La cosa più difficile da fare sarà scegliere tra riccia e frolla. L’unica differenza tra i due tipi di sfogliatella è la pasta che avvolge il ripieno, che invece è identico per entrambe. Siamo sicuri che, una volta tornati a casa, vi verrà voglia di mangiarle! Allora scopriamo insieme come preparare in casa le sfogliatelle.

Ricetta

Partiamo dal ripieno. Occorrono 250 g di semola, 250 g di ricotta, 200 g di zucchero a velo, 1 uovo, essenza di limone, 80 gr di frutta candita, 700 ml di acqua, 1 bustina di vanillina, un pizzico di sale e uno di cannella. La semola deve essere cotta in acqua e sale un giorno prima e messa in frigo a riposare. Solo allora, va aggiunta la ricotta setacciata, la frutta candita, lo zucchero a velo, luovo, la cannella, la bustina di vanillina e essenza di limone.

L’impasto per sfogliatella riccia è decisamente impegnativo e richiede abilità manuale nonché attenzione nella cottura. Per prima cosa bisogna preparare la pasta sfoglia, con 400 gr. di farina, 150 gr. di burro e 50 gr. di zucchero semolato, un pizzico di sale e un po’ d’acqua. Si ottiene così un impasto liscio e omogeneo che va diviso in 4 sfoglie. Queste vanno sovrapposte una sull’altra prima di ottenere delle fette larghe circa 1 cm e piegarle in modo da incavarle, spingendo con le dita, formando una sorta di cono nel quale va messo il ripieno. Cottura: cuocere a 200° C per i primi 20 minuti, abbassare la temperatura a 180° C e per altri 20 minuti e infine a 160° C e per altri 10 minuti. 

Impasto sfogliatella frolla: occorre preparare la pasta frolla e per farlo occorrono: 3 uova intere, 500 gr. farina, 200 gr. zucchero, 200 gr. di strutto o di burro. Per ottenere la forma tradizionale, una volta stesa la pasta, utilizzare una tazzina e porre al centro del cerchio ottenuto il ripieno e ripiegare la pasta premendo bene sui bordi. Per la cottura, spennellare le sfogliatelle con l’uovo sbattuto e infornarle a 180° per circa 15 minuti.

Servitele rigorosamente calde e spolverate di zucchero a velo.

(Foto: Alpha, via Wikimedia Commons)