Il blog di Localiditalia.it

Itinerari d'Italia: Trapani

Alla scoperta della città dei due Mari.

Condividi

All’estremità occidentale della Sicilia, su un lembo di terra a forma di mezzaluna sorge Trapani. Conosciuta come la città "dei due Mari", Trapani è posizionata tra il Mar Tirreno ed il Canale di Sicilia, che si incontrano presso la torre di Ligny, uno dei simboli della città falcata. La città, nel corso dei secoli, è stata anche luogo di incontro di numerosi popoli e percorrendo le sue strade è visibile la commistione di stili che caratterizza le notevoli testimonianze artistiche e archeologiche di Trapani. Luogo dalle molte sfaccettature, borgo di pescatori e città d’arte insieme, rurale e moderna allo stesso tempo, Trapani ha un ingrediente in più, che la rende unica: la sua autenticità. Senza dimenticare, poi, la tradizione gastronomica, che riserva prelibatezze come le busiate al pesto trapanese, il cous cous, i prodotti di tonnara e i cannoli.

Cosa vedere

Partiamo dal mare. Le meravigliose coste trapanesi alternano ripide scogliere a lunghe spiagge bianche, come quella di San Vito Lo Capo, punti più selvaggi, come l’incontaminata Riserva dello Zingaro e lo spettacolare paesaggio delle Saline di Trapani e Paceco: bianche saline dalle le quali spuntano antichi mulini a vento. Sull’isola della Colombaia, all’estremità del porto di Trapani, si trova l’omonimo Castello, un’antica fortezza militare, ora purtroppo in stato di abbandono. Come accennavamo, Trapani è ricca di notevoli testimonianze archeologiche e artistiche, racchiuse soprattutto nel centro storico. Trapani è conosciuta anche come la città delle cento chiese e in effetti, basta passeggiare tra le sue stradine, per essere colti all’improvviso dalla visione di un edificio religioso e di chissà quale stile. Corso Vittorio Emanuele II è la strada principale di Trapani e, percorrendola si giunge alla Cattedrale di San Lorenzo, prezioso esempio di barocco siciliano, e alla Chiesa del Purgatorio. Nelle vicinanze, sorge il Santuario dell’Annunziata, principale monumento della città e, nei pressi, l’ex convento che oggi ospita il  museo civico della città, il Museo Pepoli. Ma le chiese del centro storico sono davvero tante e ci è impossibile nominarle nel poco spazio che abbiamo. Perciò,  fingiamo di spostarci nell’elegante via Garibaldi, dove troviamo fra gli altri il monumentale e scenografico Palazzo Senatorio,  decorato con colonne, statue e affiancato dalla duecentesca Torre dell’orologio. Da visitare anche Palazzo della Giudecca, nel quartiere ebraico, molto caratteristico. Stupenda, infine, la zona di piazza del Mercato del Pesce, punto di partenza ideale per una passeggiata sulle Mura di Tramontana, antiche fortificazioni della città.

(Foto: lopez20, via Wikimedia Commons)

Parole chiave