Il blog di Localiditalia.it

Itinerari d'Italia: Cosenza

Andiamo alla scoperta delle bellezze della città calabra.

Condividi

Più volte nel corso della settimana abbiamo nominato la Calabria: prima per parlare di Oriolo, splendido borgo in provincia di Cosenza e poi del piatto tipico calabrese Fileja e nduja, per la Rubrica Ricette.Scopriamo insieme qualcosa di più proprio su Cosenza e cosa non perdere in un weekend nella città calabra.

Cosenza sorge nella Valle dei Crati, circondata da sette colli e attraversata dal fiume Busento, che separa il nucleo antico da quello moderno. La città è una delle più antiche della regione e senza dubbio la più ricca dal punto di vista storico, artistico e culturale anche per tutte le popolazioni che nei secoli vi si sono stanziate. Nel Cinquecento era conosciuta come L’Atene della Calabria, specialmente per la fondazione dell’Accademia Cosentina, la cui sede si trova oggi in Piazza XV Marzo, nel centro della città.

Il centro storico di Cosenza è tutto da scoprire: a vicoli stretti si alternano imponenti edifici religiosi e palazzi signorili. L’arteria principale è Corso Telesio che sbocca nella Piazza Del Duomo, dove sorge la Cattedrale, edificio che risale al 1200 e che contiene notevoli affreschi. La piazza è molto affascinante: si intravedono viuzze strette, case antiche e portoni decorati. Sempre percorrendo il Corso principale si giunge a Piazza XV Marzo, dove si trovano eleganti palazzi dell’amministrazione cittadina, il già ricordato edificio dell’Accademia cosentina e i giardini della Villa Comunale. Il paesaggio di Cosenza è dominato dal Castello Svevo: situato sulla sommità del Monte Pancrazio, dall’edificio si ha una visuale privilegiata di Cosenza e dei suoi caratteristici dintorni. Nel centro storico sono imperdibili le botteghe storiche: più di 25 locali di artigiani, riportati di recente all’antico splendore grazie a un progetto dell’Assessorato.

Nel territorio cosentino si trova il Parco Nazionale del Pollino. Qui è possibile fare trekking, rafting, canoa, tra le gole e i canyon che caratterizzano il territorio. Lungo la costa della provincia di Cosenza le località balneari sono attrezzate per gli sport acquatici, dal windsurf allo sci nautico.

Da gustare

Tra i  primi piatti ricordiamo lpitta 'mpigliata, i fusilli (pasta fresca), patate e pipareddre (peperoni) fritte, broccoli di rapa e salsiccia, lagane e ciciari (tagliatelle larghe e ceci). Tra i piatti di pesce il più diffuso è il baccalà fritto e gli spaghetti con alici e mollica di pane fritta.

(Foto: QuiCosenza)