Il blog di Localiditalia.it

La città di Livorno nel film "Ovosodo"

Il film di Paolo Virzì totalmente ambientato nella città toscana.

Condividi

Per la Rubrica Itinerari d’Italia, questa settimana abbiamo parlato di Livorno. Proprio da qui abbiamo preso l’ispirazione per raccontare dei luoghi della città toscana nel famoso film degli anni novanta Ovosodo. Uscito nel 1997, è il terzo film di Paolo Virzì e ha ricevuto numerosi premi, oltre che essere diventato un cult generazionale, specialmente per i livornesi, che ne vedono ovviamente un vivo ritratto anche della città.

Trama

La vicenda si incentra su Piero Mansani, un ragazzo liceale del quartiere popolare livornese di Ovosodo, che narra in prima persona le sue vicende. Il suo racconto gira intorno alla famiglia, alla scuola, agli amici e alle prime esperienze con le ragazze. Si tratta di un racconto di formazione, una biografie delle esperienze di vita di questo ragazzo comune della periferia di Livorno.

I luoghi

Partiamo proprio dal quartiere Ovosodo, da cui prende il titolo il film. Questa zona corrisponde al centro storico di Livorno e il nome deriva dai colori che prevalgono, vale a dire il bianco e il giallo: i colori di un uovo sodo appunto. In questa zona troviamo alcuni dei luoghi più emblematici della città, tra cui alcuni che vi abbiamo descritto bene nell’articolo di giovedì come il Mercato delle Vettovaglie e Piazza Grande. Compare anche la Scuola Antonio Benci, che dà il nome al quartiere. L’imponente edificio che la ospita ne fa una delle scuole più antiche di Livorno e un elemento di notevole pregio architettonico lungo il Fosso Reale. In Ovosodo appare anche il pittoresco Quartiere della Venezia: i suoi ponti e canali percorribili anche in battello, ne fanno luogo insolito e affascinante. A sud della città si trova il quartiere di Ardenza, uno dei più eleganti di Livorno come dice anche Piero nel film. Qui infatti si incontrano splendidi villini in stile liberty, color pastello, posti uno dopo l’altro in un viale dal fascino della Belle Epoque.

Nel film non può mancare il mare, tanto caro a Livorno. Ed ecco la splendida Terrazza Mascagni, gli storici stabilimenti balneari, la lunga costa di scogli e macchia mediterranea fino a Castello Sonnino. Si tratta di un edificio in stile neomedioevale che si erge su di un promontorio nella frazione livornese di Quarcianella e che fu la residenza del politico Sidney Sonnino. Ancora mare e la Piazza San Jacopo in Acquaviva, situata sul lungomare di Livorno e nelle vicinanze del maestoso edificio dell’Accademia Navale.