Il blog di Localiditalia.it

Alla scoperta delle location de Il Racconto dei Racconti: un viaggio dalla Toscana alla Sicilia

Una guida alle suggestive location del film fantasy di Matteo Garrone.

Condividi

Nel 2015, il regista di Gomorra Matteo Garrone ha presentato a Cannes la sua prima pellicola in lingua inglese, Il racconto dei racconti - Tale of Tales, vincitore di sette David di Donatello. Il film, adattamento cinematografico di alcune fiabe della celebre raccolta Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, è di genere fantasy- horror, innovativo per il cinema italiano. Il regista ha usato per le sue scenografie dei luoghi davvero insoliti e affascinanti che nemmeno sembrano reali e che invece sono tutti collocati in Italia. Scopriamoli insieme, in un viaggio tra castelli, palazzi e boschi dalla Toscana fino alla Puglia.

Iniziamo da Regello, in provincia di Firenze, dove si trova il Castello di Sammezzano, un castello abbandonato in stile moresco, esempio più importante di architettura orientalista in Italia. L’immensa dimora è composta da ben 365 stanze e probabilmente la più spettacolare fra queste è la sala dei Pavoni, dove si possono ammirare incredibili stucchi e maioliche in stile arabo.Sospeso su uno sperone di roccia che domina il borgo medievale in provincia di Chieti, c’è l’affascinante castello di Roccascalegna, dimora seicentesca circondata da mura difensive, interamente visitabile. Il Lazio è stato particolarmente d’ispirazione per il regista, che ha ambientato molte scene in questa regione, specialmente nella provincia di Viterbo. Ci riferiamo al piccolo borgo medievale di Montecalvello, al Bosco del Sasseto, un giardino monumentale di alberi secolari, che si trova ai piedi del castello di Torre Alfina ad Acquapendente e al Castello di Sermoneta, vicino Latina, residenza del XIII secolo che domina l’intera Pianura Pontina.La Puglia ha offerto lo spettacolare scenario del Villaggio rupestre di Petruscio, antichissimo luogo scavato nella roccia oltre che l’affascinante Castel del Monte di Federico II, esempio unico di architettura militare medievale.Salma Hayek che interpreta la regina di Selvascura vive nel Castello di Donnafugata in Sicilia, a pochi chilometri da Ragusa. Si tratta di una dimora nobiliare ottocentesca nel cui giardino c’è un labirinto in pietra bianca, che il regista ha usato in una delle scene più belle del film. Altra location siciliana prestata al film si trova tra Messina e Catania. Parliamo delle Gole dell’Alcantara, uno spettacolare canyon naturale con gole alte più di 25 metri, anche parco botanico e geologico visitabile.