Il blog di Localiditalia.it

Il lago di Braies

Qualche utile informazione su una delle località italiane più visitate.

Condividi

Difficile non aver sentito parlare negli ultimi mesi del Lago di Braies, quest’anno una delle località italiane più visitate dai turisti di tutto il mondo e star di Instagram, con quasi sessanta mila foto e innumerevoli condivisioni. Il Lago è diventato celebre anche perché sfondo della seguitissima fiction di RaiUno “Un passo dal cielo”, con Terence Hill che interpreta la parte di un comandante di squadra del Corpo forestale della provincia autonoma di Bolzano.

Il Lago di Braies si trova nell’omonimo comune a 1496 metri sul mare, all’interno del Parco Naturale Fanes- Senne e Braies, uno dei più vasti dell’Alto Adige. Si tratta di un lago naturale di montagna dalle acque cristalline dalle sfumature smeraldo, incorniciato tra le vette della Croda del Becco, massiccio delle Dolomiti Orientali. Il Lago di Braies è meta turistica perfetta tutto l’anno: d’estate è possibile percorrerlo affittando una barchetta a remi o semplicemente rilassarsi sulle sue rive oppure fare passeggiate lungo i sentieri tra la natura incontaminata che lo circonda, godendosi un panorama fiabesco. D’inverno la superficie del lago si ghiaccia, infatti dal 2012 qui si tengono delle competizioni di curling, sport ufficiale dei Giochi Olimpici Invernali.

Per gli appassionati della neve, la località di Braies offre una piccola aree sciistica, adatta soprattutto a famiglie con bambini piccoli e fa parte del comprensorio Dolomiti di Sesto. Da Perca, località poco distante, è possibile raggiungere il Plan de Corones, un paradiso sciistico nel cuore delle Dolomiti che offre più di 100 chilometri di piste e 32 moderni impianti di risalito. Sulla vetta della montagna, a 2275 metri, si trova tra l’altro lo spettacolare edificio del Messner Mountain Museum (MMM) Corones, museo più alto del mondo, ideato dal famoso alpinista altoatesino Reinhold Messner.

Il Lago di Braies è stato scenario di alcuni episodi della seconda guerra mondiale, in particolare nell’aprile 1945 le SS condussero più di cento prigionieri anche illustri che restarono rinchiusi per un mese nellHotel Pragser Wildersee e poi liberati dagli americani. Per ricordare questo avvenimento, dal 2006 l’Archivio di storia contemporanea del lago di Braies organizza convegni e incontri presso l’Hotel, dedicati al tema della resistenza al nazismo e il canale Rai Storia ha dedicato a questo episodio una puntata della serie di documentari Speciali Storia - Ostaggi delle SS.