Il blog di Localiditalia.it

ChocoModica, la celebrazione del cioccolato siciliano

Arriva alla 12esima edizione la kermesse volta a celebrare l'inconfondibile cioccolato di Modica.

Condividi

‘Di inarrivabile sapore, sicché a chi lo gusta sembra di essere arrivato all’archetipo, all’assoluto, e che il cioccolato altrove prodotto, sia pure il più celebrato, ne sia l’adulterazione, la corruzione’, così Leonardo Sciascia ne La Contea di Modica descrive l’inconfondibile cioccolato di Modica.

Per celebrare la bontà e l’unicità di questo prodotto conosciuto in tutto il mondo, nel weekend dell’Immacolata si terrà la 12esima edizione del ChocoModica che dall’8 al 10 dicembre trasformerà il centro storico della città in una festa del cioccolato. Il programma è molto ricco e vario: tre giorni di laboratori, show cooking, giochi dedicati ai più piccoli e degustazioni. Ma c’è spazio anche per la cultura: da segnalare la visita guidata del museo archeologico Ercole di Modica e un incontro presso la casa natale di Salvatore Quasimodo. Tra gli ospiti dell’evento il giornalista Antonio Caprarica che venerdì 8 presenterà il suo libro "L’ultima estate di Diana”, dedicato alla principessa inglese, e Pino Insegno che sabato sera terrà uno spettacolo di cabaret in Piazza Monumento.

ChocoModica vuole raccontare e far vivere la storia della sua cioccolata ma anche far riflettere sul mondo del cacao: è questo il tema del ChocoTalk, previsto il 9 dicembre presso il Palazzo San Domenico, un dialogo a cui parteciperanno l’ambasciatore della Colombia in Italia e il presidente della Regione Sicilia insieme a esperti e storici.

Storici perché la tradizione cioccolatiera di Modica è antichissima, tanto che è possibile ricostruirne appunto una storiografia e considerarla una risorsa culturale, oltre che territoriale. Questo prodotto artigianale unico al mondo è però anche un patrimonio su cui investire in un’ottica di valorizzazione e di sviluppo imprenditoriale e turistico.

A tal proposito è decisamente calzante l’immagine scelta per l’edizione 2017 di ChocoModica: la classica forma di una barretta di cioccolato di Modica rivestita d’oro, per farla sembrare un lingotto. La metafora è chiara: il cioccolato di Modica è e deve essere per la sua comunità un vero tesoro storico ed economico allo stesso tempo. Ad oggi il cioccolato di Modica è inserito nell’elenco del Ministero delle politiche agricole tra i prodotti agroalimentari tradizionali (PAT) e ma nel 2003 i circa 20 produttori della città si sono raggruppati nel Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica per regolamentare la produzione al fine di ottenere il più prestigioso riconoscimento IGP.