Il blog di Localiditalia.it

Ultima novità in casa Peroni: la piccola 3.5

La birra più amata dagli italiani, un cult del Bel Paese, una pinta che ha fatto la storia dello stivale, dalla Guerra degli anni ’40 fino al boom economico degli anni ’60 presenta l’ultimo nato di casa: Peroni 3.5.

Condividi

L’obiettivo della Peroni è fidelizzare. E l’intento è quasi raggiunto se si considera che sempre di più si lavora a prodotti che possano abbracciare tutti i target. Tutto questo avviene in casa Peroni, la birra che fa parte della cultura e la storia del popolo italiano.

Peroni: la birra degli italiani

Nel 1846 Francesco Peroni inaugurava a Vigevano la Fabbrica della Peroni. Nel 1870 la Peroni si spostava a Roma dove avveniva sia la produzione che la vendita per poi fondarsi, nel 1896, con la Fabbrica del Ghiaccio.

Durante la Guerra, nel 1940, grazie alla Peroni venne prestato soccorso alla popolazione con la distribuzione dell’acqua dei pozzi della società per diventare, negli anni del boom economico, ovvero nel 1960, la Birra simbolo degli italiani.

Qualità del brand

La qualità della birra Peroni è il risultato di una grande passione. Quella degli agricoltori della nostra filiera, che lavorano ogni anno 13.000 ettari di terreno nel cuore dell’Italia per fornirci ingredienti sani e nostrani, quella dei mastri birrai, che con la loro competenza controllano ogni fase del processo produttivo, e quella di tutti gli italiani che scelgono di esaltare il gusto del vivere quotidiano con una birra dal sapore unico.

Con l’estate che entra nel vivo, arriva in TV il nuovo spot di Peroni 3.5. L’ultima nata della famiglia Peroni – una birra che grazie ai suoi 3.5 gradi alcolici dà a tutti la possibilità di berne una in più, senza appesantirsi – è infatti on air sui canali Rai, Mediaset, TV8, sulla piattaforma Sky e i principali canali del digitale terrestre.

Ultima novità: Peroni 3.5

E lo sarà dai primi giorni di luglio fino al termine del mese di agosto, presidiando gli eventi estivi di maggiore richiamo tra cui il Gran Premio di Formula1. Lanciata ad aprile di quest’anno sia sul canale moderno che Horeca, Peroni 3.5 arriva in TV con un progetto creativo sviluppato da Saatchi & Saatchi e la pianificazione a cura di MEC, con l’obiettivo di farla conoscere ad un vasto pubblico con più di 6milioni di contatti. Al cuore dello spot, il messaggio chiave della nuova birra prodotta dal birrificio italiano nato nel 1846: Peroni 3.5 è buona due volte.

 

È buona perché ha lo stesso gusto autentico della Peroni di sempre, lo stesso colore brillante, la stessa schiuma persistente e la stessa freschezza unica. Ed è buona perché grazie al suo minor grado alcolico è la birra ideale per tutti coloro che non vogliono rinunciare ad un “altro giro” con gli amici, godendosi intensamente ogni attimo dall’inizio alla fine senza appesantirsi.

 

Peroni 3.5 è una birra dall’aroma intenso ma allo stesso tempo leggera. Grazie ai soli 3.5 gradi alcolici, alla frizzantezza e il grado amaro inferiore rispetto a Peroni, permette infatti di berne una in più senza appesantirsi. Il gusto di Peroni 3.5 deriva da un attento processo produttivo studiato per favorire un preciso bilanciamento degli zuccheri nel mosto. Allo stesso tempo, è una birra dall’aroma intenso e buona come la Peroni tradizionale, perché prodotta con luppoli selezionati e utilizzando esclusivamente malto 100% Italiano. Si tratta dunque di una lager di alta qualità, dal corpo amabile e snello, caratterizzata da un colore giallo paglierino e da un sapore ricco e sapido. Peroni 3.5, la novità di berne una in più.

 Seguiamo le nuove tendenze di consumo, lavorando a strettissimo contatto con la nostra filiera per garantire materie prime controllate, come l’orzo e il malto 100% italiano. Abbiamo ampliato il portafoglio prodotti, a partire dalla famiglia Peroni. Il 2017 si è aperto con il restyling di Peroni Gran Riserva, le birre che rappresentano il meglio della famiglia Peroni, da quest’anno sul mercato con nuova veste grafica.
Fra i nuovi prodotti, Peroni Cruda, la prima birra non pastorizzata della famiglia, che grazie al processo di microfiltrazione a basse temperature, preserva tutta la freschezza della birra come appena prodotto nel birrificio.

Parole chiave